Strumenti personali

Orari*

Da giovedì a domenica ore 16-19

* Attenzione: nel caso non sia incorso alcuna mostra la Galleria è chiusa

Calendario chiusure e aperture in giornate festive

La galleria è chiusa: 1° gennaio Capodanno - Pasqua - 25 aprile Festa della Liberazione - 1° maggio Festa dei lavoratori - 2 giugno Festa della Repubblica - 8 settembre Festa patronale - 1° novembre Ognissanti - 25 dicembre Natale.
La galleria è aperta nelle altre giornate festive: lunedì di Pasqua, 15 agosto, 8 dicembre - 26 dicembre.


Logo Parco
Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea
Armando Pizzinato
Viale Dante, 33 Pordenone
tel. 0434-392941

Icona Google Maps   Logo YouTube

 

La pittura in Friuli nello sguardo e le parole di Pier Paolo Pasolini

— archiviato sotto: ,

Incontro con Giancarlo Pauletto e Marianita Santarossa


Data: Il 07/06/2011 dalle 18:30 alle 20:00

Luogo: Auditorium PARCO - Viale Dante 33, Pordenone

Descrizione dell'evento:

Ultimo della serie di eventi collaterali che hanno accompagnato la mostra Percorsi tra le Biennali 1948 – 1968 allestita a PARCO fino al 12 giugno 2011.

L’incontro è organizzato da Marianita Santarossa per l’Associazione AMICI di PARCO con il contributo del Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa e la GALLERIA BLU - Archivio Giuseppe Santomaso di Milano.

L'iniziativa mira a rintracciare i punti di contatto che molti artisti friulani ebbero con Pier Paolo Pasolini, che per primo esaminò con sguardo lucido e puntuale i loro lavori. Attraverso le poesie e gli scritti critici, che specialmente negli anni di Casarsa Pasolini dedicò a questi compagni di strada, Giancarlo Pauletto analizza il terreno di confronto da cui nasceranno le opere presentate in mostra.

Saranno inoltre mostrate le immagini della raccolta di poesie Dov’è la mia patria (1949) di Pier Paolo Pasolini con 13 disegni di Giuseppe Zigaina e la raccolta An Angle (1971) di Ezra Pound con litografie di Giuseppe Santomaso, ulteriori testimonianze di confronto, non solo teorico, di queste relazioni e ideale cornice degli anni presi in considerazione dalla mostra.

Sarà quindi un excursus sulla fitta rete di rimandi che travalicano l’ambito strettamente artistico, con l’intento di ricostruire il clima culturale in cui le opere in mostra sono state create e il periodo storico in cui si collocano le opere e gli artisti.

INGRESSO LIBERO


Giancarlo Pauletto

è nato a Portogruaro nel 1941, si è laureato in filosofia a Padova, si occupa di critica e storia dell’arte dagli anni dell’università.

È impegnato nelle attività del Centro Iniziative Cultrali Pordenone, ha curato per il Museo Civico della città, per la Provincia di Pordenone e per altri enti pubblici e privati, in regione e fuori regione molte mostre (circa trecento), monografie e cataloghi (Pizzinato, Murtic, Zigaina, Anzil, Burri, Cagli, Mirko, Mascherini, Veronesi, Gianquinto, Levi, Altieri, Dugo, Carrà, Giannelli, Bordini, Moretti, Tramontin, Pozzati, Kosta Angeli Radovani, Colò, Ciussi, Zavagno, Cragnolini, Maniacco, Canci Magnano, etc.).
Ha collaborato per vari anni, con interventi critici, interviste e recensioni, alla Rai di Trieste.

Marianita Santarossa (1982), laurea magistrale in Storia dell’Arte Contemporanea a Bologna, critica e curatrice indipendente, ha lavorato al MAMbo – Museo d’Arte Contemporanea di Bologna, ha curato numerose mostre sulle ricerche artistiche di iterazione tra vari media e collabora con l’Associazione AMICI di PARCO di Pordenone. È stata contributor per la rivista Exibart e collabora con il nuovo magazine Artribune.

Organizzatore: PARCO - Pordenone Arte Contemporanea

Contenuti correlati